Menu

 

CAPITOLO 81: TRASFERIMENTO SINTETICO ED INSERZIONE LUNARE

CAPITOLO 82:
CONFIGURAZIONE DI UNIFICAZIONE SU UN'ANTENNA DI SINTESI

CAPITOLO 83:
TRASFERIMENTO ÀTTRAVERSO IL TEMPO, LO SPAZIO E LA MATERIA

CAPITOLO 84:
INTERVENTO DELLA NUMERAZIONE DI SINTESI NEI MONDI DELLA FORME

CAPITOLO 85:
CONTRATTO DELL'UNITÀ DI SINTESI

CAPITOLO 86:
CODAGGI DI LUCE - MOTORI DI TRASFERIMENTO

CAPITOLO 87:
MOTORE DELLA VITA

CAPITOLO 88:
OPERAZIONE DI RITORNO

CAPITOLO 89:
CONTRATTO DI NUMERAZIONE DI SINTESI

CAPITOLO 90:
SISTEMA DI COSCIENZA DELL'ESSERE INCARNATO

Scienza unitaria
Risposte unitarie





CAPITOLO 81: TRASFERIMENTO SINTETICO ED INSERZIONE LUNARE

Menu
I - Operazione di trasferimento unitario sintetico

1. Contatto con una dimensione superiore e trasferimento immediato
2. Trasferimento interiore e contatto 10
3. Reinserzione del sistema d'emersione sincronizzata
4. Contratti d'insestore e contratto d'inserzione lunare
5. Codificazione su un'antenna d'integralità completa
6. Collegamento con una firma d'emersione sintetica
7. Shunt di numerazione e contratti d'inserzione
8. Aprire la propria porta d'elevazione - Astronave-madre orgastam

II - Sistemi d'inserzione lunare

1. Trasformazione numerale integrale
2. Numerazione d'inserzione e rappresentazione lunare
3. Numerazione d'emersione esterna accordata al numeratore d'integralità
4. Bo 85 e motori di uccisione 85
5. Ripartizione delle energie su una rete
6. Trasformazione del numeratore d'inserzione
7. Normalizzazione unitaria - Porzioni di spazio-tempo intermedie di collegamento
8. Motori d'emersione externel
9. Trasformazione d'etere 4
10. Programmi di uccisione e contratto lunare
11. Interventi delle astronavi sumere, rimessa in buono stato di un pianeta


CAPITOLO 82: CONFIGURAZIONE DI UNIFICAZIONE SU UN'ANTENNA DI SINTESI   

Menu
I - Interventi in zone estreme
II - Condizioni di trasformazione immortale e giudizio universale

CAPITOLO 83: TRASFERIMENTO ÀTTRAVERSO IL TEMPO, LO SPAZIO E LA MATERIA Menu

CAPITOLO 84: INTERVENTO DELLA NUMERAZIONE DI SINTESI NEI MONDI DELLA FORME

Menu
I - Collegamento e trattamento dei sistemi d'imperiosa figura

1. Firma d'emersione tentacolare
2. Codificazione unitaria sintetica
3. Firma dei sistemi nord-sud
4. Ruolo del sistema di formalizzazione fisica
5. Sistemi d'emersione imperiosa accordati ma non integrabili
6. Preparazione dei controlli d'energia esterna
7. Configurazione di numerazione sintetica - Zone di pace ed accordo con gli dei

II - Distruzione dei sistemi non integrabili

1. Codificazione di sumera essenza fino al piano formale
2. Perché iniziare nuovi settori dello spazio-tempo
3. Motori di uccisione 84 ed uscita dai piani di distruzione
4. Delimitazione chirurgica degli lementi unificabili

III - Collegamento uomo-donna su un'antenna di numerazione

1. Intervento di un uomo in numerazione di sintesi
2. Mutante dell'unità interna su un'antenna di numerazione di sintesi


CAPITOLO 85: CONTRATTO DELL'UNITÀ DI SINTESI

Menu
I - Configurazione di un sistema di numerazione di sintesi
II - Organi di ricentralizzazione

CAPITOLO 86: CODAGGI DI LUCE - MOTORI DI TRASFERIMENTO Menu

CAPITOLO 87: MOTORE DELLA VITA

Menu
I - Programma di trasferimento dell'esistenza umana

1. Programma di trasferimento e codificazioni d'emersione sintetica
2. Ostacoli di legame all'unità creati da un'educazione sbagliata
3. Codificazione in funzione delle condizioni d'esistenza della forma
4. Sistema di trasformazione di un corpo formale accordato
5. Operazioni di trasferimento per migliaia di anni
6. Codificazione sul piano di vita e firma della rete d'energia sintetica
7. Impresa dei mondi di potenza sui corpi formali
8. Problema della morte per i motori di vita
9. Vivere la totalità del veicolo formale

II - Rete d'inserzione unitaria

CAPITOLO 88: OPERAZIONE DI RITORNO

Menu
I - Trasformazione delle porzioni di spazio-tempo
II - Discesa agli inferni
III - Uscita dagli inferni

CAPITOLO 89: CONTRATTO DI NUMERAZIONE DI SINTESI

Menu

CAPITOLO 90: SISTEMA DI COSCIENZA DELL'ESSERE INCARNATO

Menu
I - Trasmutazione del sistema di vita - Veicoli dell'essere

1. Collegamento dei motori di vita con la sintesi unitaria
2. Numerazione d'inserzione unitaria e corpo di morte 13
3. I quattordici veicoli dell'essere formalizzato
4. Firma di contattato interiore
5. Codificazione di un sistema di trasferimento

II - Trasformazione della coscienza intermedia

1. Collegamento grazie allo sforzo interno della creatura
2. Codificazione d'imperiosa figura
3. Realizzazione di un cerchio d'emittente

III - Numerazione d'inserzione unitaria

1. Configurazione di un numeratore d'inserzione unitaria - Lorse 8426
2. Trasferimento d'inserzione luce
3. Ritmi di trasmutazione in accordo con il contratto d'inserzione 4. Realizzazione di un configurato d'emersione sintetica
5. Cauzione di intergalattico 3
6. Sincronizzazione dei sistemi in fatto 4 7. Zone di potere sul piano degli inferiori

Menu

RISPOSTE UNITARIE
À DOMANDE FONDAMENTALI

 

SERIE 40: DETERMINAZIONE DEL TIPO D'INCARNAZIONE
SERIE 41:
TRASMISSIONE E CODAGGI

SERIE 42:
BENE E MALE
SERIE 43: MORTE FISICA, USCITA DAL CORPO FORMALE
SERIE 44:
GIUDIZIO UNIVERSALE


SERIE 40: DETERMINAZIONE DEL TIPO D'INCARNAZIONE Menu
1. Quali elementi determinano il tipo d'incarnazione che si realizza per un'entità?

- Spazi di cumulazione d'energia
- Inserzione d'energia formalizzata
- Colore e livelli energetici e vibratori
- Codificazione imperiosa e cambiamento spaziale o temporale
- Contratti luce e risonanza d'energia
- Individuazione dei tipi d'incarnazione tramite il colore e il tempo
- Scorrimento temporale, simultaneità atemporale

2. Se ci eleviamo molto più in alto, ci rendiamo conto che, rispetto all'unità di Dio, tutti i veicoli sono al servizio della stessa configurazione. Questo ci fa porre la domanda sulla coscienza che tratta le operazioni di trasferimento sui mondi esteriori. Perché una configurazione si realizza sul piano imperioso, e quale è il contratto che determina la firma di una coscienza su questo piano?

- Infiltrazione di sistemi di potenza
- Intervento su una zona emergente rallentata
- Incarnazioni simultanee collegate ad un archetipo centrale unitario atemporale
- Coscienza personale e transcendente
- Gestione del sonno, oscillazione potenza-coscienza
- Passaggio dalla spirale individuale alla destra originale unitaria

SERIE 41: TRASMISSIONE E CODAGGI Menu
SERIE 42: BENE E MALE Menu
1. Perché la verità non è accessibile a tutti?
2. Come definire cos'è la morale?
3. In che modo è possibile distinguere il bene e il male?
4. Come distinguere il bene dal male?
5. L'uomo ha la possibilità da distinguere da solo il bene dal male?
6. L'essere umano ha dei mezzi per distinguere il bene dal male?
7. E' possibile sbagliarsi nella valutazione del bene e del male?
8. Come integrare in se stessi la nozione del bene e del male?
9. Perché il male è integrato nella realtà dell'esistenza umana? Non era possibile creare migliori condizioni d'esistenza?
10. I bisogni dell'esistenza sono più collegati al livello sociale nel quale siamo che alla natura?
11. Tutti hanno la stessa nozione di bene e di male?
12. Un selvaggio che, attraverso il suo istinto, si nutre di carne umana è colpevole?
13. Il male sembra talvolta inevitabile. Possiamo dire allora che c'è l'abbandono della legge di Dio?
14. Il male può provenire da un male subito anteriormente? Chi è allora più colpevole?
15. La voglia di fare del male è riprovevole quanto il male stesso?
16. Fare del male è tagliarsi da Dio?
17. Ci sono delle condizioni d'esistenza che evitano ad un individuo ogni possibilità di fare del bene?
18. Come evitare l'inferno sulla Terra?
19. Nell'atmosfera della decadenza il male, per quelli che si danno ad esso, diviene una pratica quasi irresistibile?
20. Esistono diversi gradi che determinano il merito del bene?
21. Amare il prossimo, è una priorità?
22. Esistono altri valori da preservare che quelli delle leggi sull'adorazione, il lavoro, la riproduzione, la conservazione, la distruzione, la società, il progresso, l'uguaglianza, la libertà e infine quelli di giustizia, d'amore e di carità?
23. Qual è il grado di libertà di una creatura?

- Realizzazione del proprio programma in dimensione di sintesi
- Libertà d'intervento della creatura
- Precisione e rapidità della scelta e impegno in un ciclo d'evoluzione
- Libertà secondo le caratteristiche principiali dell'essere
- Zone di rischi ed incidenti
- La libertà, une possibilità per realizzare il proprio programma

SERIE 43: MORTE FISICA, USCITA DAL CORPO FORMALE   Menu
1. Chi decide la scelta delle prove della di individuo?
2. E' naturale scegliere una vita più facile per lo svolgimento della propria esistenza?
3. Le gerarchie che sorvegliano l'umanità sono strutturate e ordinate al punto che certe sono agli ordini di altre?
4. Dopo la morte, conserviamo la potenza, il potere e la considerazione che abbiamo acquisito in questa vita?
5. Dopo esserci incarnati in una razza civilizzata, possiamo reincarnarci in una razza detta selvaggia?
6. Lasciando il proprio corpo nel momento della morte, vediamo immediatamente gli amici o la famiglia che sono già morti?
7. Come veniamo accolti nei mondi sottili, dopo la morte?
8. Degli esseri che esistono nei mondi sottili possono sentire dell'amicizia o della simpatia tra loro?
9. Cosa accade subito dopo la nostra morte fisica?

- Spostamento su zone inferiori o esteriori
- Trattamento dei contratti d'energia estrema dopo la morte
- Collegamento al sistema di numerazione unitaria
- Pace e serenità in un campo di pienezza e d'intensità perfette
- Tappe che preparano l'uscita dal piano formale verso il campo unitario

10. Cosa conserviamo dopo la morte: lo spirito, l'anima, la vita?
11. E' possibile trasferire il corpo fisico in una dimensione più elevata?
12. Quando scompariamo dal piano formale, dobbiamo rinascere in un altro piano, essere un bebè, un bambino, un adulto, come su questo piano formale?
  SERIE 44: GIUDIZIO UNIVERSALE  Menu
1. Alla fine della vita viene effettuato un giudizio sulle azioni umane?

- Da chi? Il giudizio, bilancio dei risultati della propria esperienza d'incarnazione
- Figliol prodigo, coraggio e prudenza

2. Esiste un giudizzio morale sulle azioni degli esseri umani e c'è un limite all'esazione?

- Coordinazione interna per conservare il contatto con il proprio sistema di sumera essenza
- Trasformazione: destrutturazione controllata e ristrutturazione in continuità
- Distruzione e riconnessione attraverso la numerazione dei sistemi estremi
- Dettagli di trasferimento per la reintegrazione dei sistemi esteriorizzati

3. Chi sono i giudici delle operazioni finali di un' esistenza, coloro che possono valutare se il circuito d'energia e di coscienza che un essere ha ricavato dalla propria vita può essere considerato unificabile ad una dimensione di sumera essenza?

- Paragone tra il programma previsto e la realizzazione nel mondo formale
- Tempo di riflessione e di studio tra due incarnazioni
- Graduazione nell'esercizio d'immersione nell'incarnazione
- Orientamento automatico azione-reazione o elevazione cosciente con padronanza dell'energia